Checkout: 3 modi per migliorarlo.

3 formas de mejorar el proceso de checkout

Uno dei grandi vantaggi che un ecommerce offre ai suoi clienti è la possiblità di non attendere in linea per interminabili minuti di fronte ad un registratore di cassa per il pagamento dei prodotti che si è deciso di acquistare. Paradossalmente, questo processo di checkout virtuale potrebbe diventare il più grande problema di un negozio online, a meno che non si seguano degli accorgimenti semplici ma efficaci che verranno presentati di seguito.

1. Semplice e corto: Se la rapidità è esattamente quello che più interessa ai visitatori durante un acquisto, non ha senso ridurre il checkout in un sistema lungo e complicato. In accordo con diversi studi, i processi di pagamento online implicano in media 5,08 passaggi. Qualsiasi negozio virtuale che punti a ridurre questo numero si allontanerà favorevolmente dalla concorrenza. In questo modo, conviene utilizzare formulari che copiano automaticamente le informazioni che il cliente ha precedentemente inserito, per esempio, ed evitare di inserire sondaggi o qualsiasi altro elemento che non interessi l’acquisto propriamente dichiarato.

2. Vendite trasversali: Questo non dovrebbe impedire che il processo di acquisto offri al cliente prodotti simili o correlati (cross-selling più popolari) o migliori (quello che comunemente viene chiamato up-sell in inglese). Quello che importa in questo caso è che il cliente potenziale non si distragga dal processo di checkout, dal momento che in alcuni casi il visitatore rischia “impigliarsi”, terminando per non realizzare la conversione, non concretizzando praticamente la visita alla pagina in un acquisto.

3. Senza sorprese e con facilitazioni di pagamento: Se c’è qualcosa che infastidisce il compratore online sono quelli chiamati costi nascosti, e cioè, arrivare al carrello di compra e visualizzare i costi aggiuntivi che fino ad allora erano sconosciuti, come ad esempio l’imposta sulle vendite o le spese di trattamento e trasporto, per citare i più comuni. Questo è ancora più grave quando si tratta di un prodotto in offerta perchè, in qualche modo, il cliente si sentirà in parte ingannato. Pertanto, è fondamentale che l’azienda online sia chiara e trasparente riguardo queste spese, permettendo al cliente di conoscerle in anticipo.

Per ultimo, è indispensabile un’adeguata personalizzazione del sito web, in maniera da poter offrire diverse opzione di pagamento, che includano differenti carte di debito/credito, PayPal, carte regalo fino a conto reddito o bonifici bancari.

Grazie agli strumenti di personalizzazione che offriamo in Blueknow è possibile migliorare il tasso di conversione, aumentare l’ AOV (valore medio di acquisto) e generare un maggior numero di vendite. Il nostro SaaS (Software as a Service) trasforma un prodotto complesso in qualcosa di semplice, realizzabile da chiunque. Con risultati riscontrabili in pochi giorni.

Se ti interessa migliorare la conversione del tuo sito contattaci a contact@blueknow.com o al 93 269 67 07

Federico C. Suberbordes

Blueknow

Personalizziamo l’esperienza di acquisto

Fonte immagine: Questa immagine è un’opera derivata da 2010_01_08 di Doc Searls, disponibile sotto la Licenza di Attribuzione “ShareAlike” a https://www.flickr.com/photos/docsearls/4256199829/